La carica dei 1100 allo Smart Tour PleinAir Sicilia

dal 25 aprile al 2 maggio alla scoperta della Trinacria

Si è svolta dal 25 aprile al 2 maggio l’iniziativa itinerante che ha coinvolto venti entusiasti equipaggi alla scoperta della Trinacria: 1153 chilometri da veri protagonisti

La prua della barca, dal nome evocativo di Tanit – in omaggio alla veneratissima dea cartaginese –fende le calme acque della Laguna dello Stagnone di Marsala: destinazione l’isola fenicia di Mozia. A bordo i quarantuno partecipanti dello Smart Tour PleinAir Sicilia organizzato insieme alla Rotta dei Fenici-Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa, ad Assocamping Sicilia-Confesercenti ed alla rete di strutture ricettive all’aria aperta Sicily en plein air.

 

È il 25 aprile e i partecipanti provenienti da tutta Italia, dopo essersi compattati in un’unica lunga colonna e avere attraversato il Trapanese, ora – proprio come gli antichi marinai e naviganti di età punica, greca e romana – sbarcano sulla meravigliosa isola ricca di tesori archeologici dove si coltiva ancora oggi il Grillo, cultivar essenziale per fare il vino Marsala Doc, ma anche il Passito di Mozia. Profumi, colori, immagini, paesaggi: tutto inebria e confonde. Rinfranca, invece, il saporito pani cunzatu, tipico piatto siciliano che racchiude gli elementi della dieta mediterranea: quel che ci vuole per placare l’appetito favorito dalla lunga passeggiata nell’isola e dalla brezza marina.

 

Inizia così il viaggio che vede la partecipazione di venti equipaggi, impegnati per otto giorni lungo alcune delle principali direttrici storiche della Trinacria: l’Antica Via Selinuntina (oggi SS115), la Via Ionia (SS114) e la Via dei Normanni (SS113). L’ordinata carovana, in marcia per un totale di 1.153 chilometri, raggiunge siti di pregio storico ed artistico di straordinario valore. Da Mozia, a Selinunte e Sambuca di Sicilia (Borgo più bello d’Italia 2016), si passa a siti Unesco come Agrigento, Scicli e Modica, tesori del Patrimonio Barocco del Val di Noto.

 

Il 29 aprile il gruppo fa ingresso a Siracusa, ammirando a bocca aperta i tesori di Ortigia, il 30 si inerpica lungo i tornanti dell’Etna, concedendosi un’escursione fra colate laviche e paesaggi lunari, attraversa la verde catena dei Nebrodi e scende sulla costa settentrionale. Per poi concludere, nei primi due giorni di maggio, con le visite di Cefalù e Palermo, seguendo questa volta il filo conduttore del Circuito Arabo Normanno. Fra le eccellenze del territorio coinvolte nell’esperienza del tour si annoverano anche la Strada del Vino Marsala Doc, la Strada del Vino Terre Sicane e le iniziative legate a Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

 

Ospiti delle accoglienti strutture del nuovo network Sicily en plein air-Assocamping, accompagnati da guide, giornalisti, testimonial, tutti portavoce di un modo di viaggiare diverso, fatto di luoghi poco conosciuti e di incontri con le comunità e le aziende. Dovunque si trova l’accoglienza concreta di chi vuole raccontare una Sicilia come te la immagini, fatta di colori, luminosità, calore del clima e delle persone, tra cannoli e cioccolata di Modica, tra danze tipiche e patrimoni culturali suggestivi, ma sempre in maniera creativa.

 

Colori e atmosfere diverse e irripetibili e una natura fatta di contrapposizioni che si si completano: i paesaggi sabbiosi della costa sud si distinguono da quelli a picco sul mare a est e nord; poi la montagna e il vulcano.

 

Un prototipo di viaggio all’aria aperta nato dalla collaborazione tra Rotta dei Fenici, Assoturismo Confesercenti e PleinAir: un nuovo modo per vedere e scoprire ciò che pensavi di conoscere, in maniera esperienziale e lenta, sostenibile e responsabile. Un invito a chi non ha potuto partecipare (oltre ottanta le iscrizioni per soli venti posti camper disponibili) e a i camperisti di tutte le età a seguire questo percorso e rinnovare queste emozioni tutto l’anno.

 

Approdi sull’isola

 

Di seguito riportiamo l’elenco dei campeggi del circuito Sicily en plein air che ha sostenuto il tour accogliendo nelle proprie strutture gli equipaggi.

 

Agricampeggio Alessandra Via del Mare, Contrada Zappulla, Torrenova-ME, tel. 0941 958781 o 339 8780412, www.agricampeggioalessandra.it infoagricampeggioalessandra@gmail.com.

 

Camping Lo Scoglio SS113 Km 164, Castel di Tusa-ME, tel. 0921 334345 o 368 688061, www.loscoglio.eu, info@loscoglio.eu.

 

Camping Costa Ponente Contrada Ogliastrillo SS 113, Cefalù-PA, tel. 0921 420085, www.camping-costaponente.com, info@camping-costaponente.com.

 

Camping degli Ulivi Via Pegaso 25, Sferracavallo-PA, tel. 091 533021 o 331 2887238, www.campingdegliulivi.com, mporion@libero.it.

 

Camping Ciauli Contrada Ciauli Castellammare del Golfo-TP, tel. 335 8439580, www.campingciauli.it, ciaulicamp@hotmail.com.

 

Camping Athena Contrada Garraffo 88, Selinunte-TP, tel. 0924 46132, www.athenaselinunte.com.

 

Camping Village Kamemi Contrada Camemi Superiore, Secca Grande Ribera-AG, www.kamemivillage.com, info@kamemivillage.com.

 

Camping Nettuno Via Lacco Ameno 3, San Leone - AG, tel. 0922 416268, www.campingnettuno.com, info@campingnettuno.com.

 

Camping Scarabeo Via Canalotti, Contrada Punta Braccetto, Santa Croce Camerina-RG, tel. 0932918096 o 0932918391, www.scarabeocamping.it, info@scarabeocamping.it.

Camping Paradise SS 114 km 41, Letojanni-Me, tel. 0942 36306,

 

 

www.campingparadise.it, campingparadise@campingparadise.it.

 

stralcio dalla Rivista PleinAir