Case mobili nei campeggi: emendamento approvato nel Dl Semplificazione

Dopo aver espresso il proprio rammarico nel mese di luglio a seguito delle istanze escluse nel Decreto Rilancio, Open Air Next Step (progetto nato per volontà di Baia Holiday, Club del Sole, CrippaConcept, Human Company, Vacanze col cuore e Vacanze di Charme con l'obiettivo di promuovere le vacanze open-air di livello premium) assieme a Faita, Assitai e Assocamping , ha conseguito un primo e importante riconoscimento sul piano istituzionale, ottenendo un'azione concreta a sostegno dello sviluppo del turismo all'aria aperta.

 

E' di queste ore infatti l'approvazione in Senato , all'interno del c.d. Decreto Semplificazioni , dell'emendamento che fa riferimento all'annosa questione relativa alla qualificazione delle case mobili all'interno del Testo unico in mater ia edilizia chiarendone il regime giuridico connaturato alla loro reale natura di beni mobili. E' quanto si legge in una nota.

 

''Questo primo emendamento rappresenta un notevole segnale di sostegno allo sviluppo del settore del turismo open-air e costituisce un punto di partenza in vista delle trasformazioni per il prossimo anno'' - ha dichiarato Loek Van De Loo, portavoce del progetto Open Air Next Step -

 

Un grazie sincero alle associazioni come Faita, Assitai ed Assocamping impegnate con noi in questo intento comune e a tutte le forze politiche che al Senato si sono battute per queste modifiche e che speriamo possano continuare a dare voce alle istanze delle imprese appartenenti a questo importante segmento della filiera turistica del nostro Paese''.

 

L'auspicio ora è che le politiche del Governo possano rimettere al centro anche le tematiche del turismo all'aria aperta.

 

Stralcio da AdnKronos